Il tempo prezioso delle persone mature

“Ho contato i miei anni ed ho scoperto che ho meno tempo da vivere da qui in avanti di quanto non ne abbia già vissuto.Mi sento come quel bambino che ha vinto una confezione di caramelle e le prime le ha mangiate velocemente, ma quando si è accorto che ne rimanevano poche ha iniziato ad assaporarle con calma.
Ormai non ho tempo per riunioni interminabili, dove si discute di statuti, norme, procedure e regole interne, sapendo che non si combinerà niente…
Ormai non ho tempo per sopportare persone assurde che nonostante la loro età anagrafica, non sono cresciute.
Ormai non ho tempo per trattare con la mediocrità. Non voglio esserci in riunioni dove sfilano persone gonfie di ego.
Non tollero i manipolatori e gli opportunisti. Mi danno fastidio gli invidiosi, che cercano di screditare quelli più capaci, per appropriarsi dei loro posti, talenti e risultati.
Odio, se mi capita di assistere, i difetti che genera la lotta per un incarico maestoso. Le persone non discutono di contenuti, a malapena dei titoli.
Il mio tempo è troppo scarso per discutere di titoli.
Voglio l’essenza, la mia anima ha fretta…
Senza troppe caramelle nella confezione…
Voglio vivere accanto a della gente umana, molto umana.
Che sappia sorridere dei propri errori.
Che non si gonfi di vittorie.
Che non si consideri eletta, prima ancora di esserlo.
Che non sfugga alle proprie responsabilità.
Che difenda la dignità umana e che desideri soltanto essere dalla parte della verità e l’onestà.
L’essenziale è ciò che fa sì che la vita valga la pena di essere vissuta.
Voglio circondarmi di gente che sappia arrivare al cuore delle persone…
Gente alla quale i duri colpi della vita, hanno insegnato a crescere con sottili tocchi nell’anima.
Sì… ho fretta… di vivere con intensità, che solo la maturità mi può dare.
Pretendo non sprecare nemmeno una caramella di quelle che mi rimangono…
Sono sicuro che saranno più squisite di quelle che ho mangiato fin’ora.
Il mio obiettivo è arrivare alla fine soddisfatto e in pace con i miei cari e con la mia coscienza. Spero che anche il tuo lo sia, perché in un modo o nell’altro ci arriverai…”

Mário Raul de Morais Andrade

Perchè la fiducia

Come consigliere di maggioranza di questo Municipio non posso non sostenere la Presidente e la sua Giunta. Il motivo è semplice. Fanno quello che gli chiediamo e anche alla svelta. L’illuminazione del Parco Salvador Allende di Tor Vergata ne è un esempio.

Come Presidente della Commisisone I LLPP ho iniziato il percorso per illuminare il parco con interlocuzioni che hanno coinvolto la Soprintendenza Speciale Archeologica del Ministero per i Beni e le Attvività Culturali ed il Turismo, il Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana, Acea Illuminazione Pubblica (A.Reti) e, ultima ma non ultima, la Direzione Tecnica del nostro Municipio.

Continua a leggere “Perchè la fiducia”

VII Piccoli banyan

Tra il cielo e la terra. Nel cielo e nella terra. Istalleremo 7 alberi di Natale realizzati in sinergia dai più piccoli e dai più grandi, senza distinzioni di genere o di provenienza socio-culturale, con attenzione all’utilizzo dei materiali (tutti prodotto di riciclo e riuso), a bassissimo impatto dal punto di vista ecologico, sostenibile e inclusivo, a creare uno spazio di condivisione e socializzazione transgenerazionale e interculturale, che si propone di diffondere la memoria collettiva, di dare continuità ai saperi della tradizione che si vanno perdendo e di mantenere un ‘legame’ profondo malgrado il distanziamento fisico cui la situazione epocale che stiamo vivendo ci costringe: la Cultura è uno degli strumenti più efficaci al fine di favorire la coesione sociale e territoriale attraverso lo sviluppo e l’affermazione di valori civici quali l’identità locale, il cosmopolitismo, la partecipazione, la solidarietà, l’educazione diffusa, il senso di comunità, la cura del bene pubblico, la legalità, la giustizia, la libertà, il pensiero divergente e la fiducia istituzionale. Non cercateli nell’ Andhra Pradesh bensi a:

  • Via Eurialo 102
  • Parco Lineare delle Mura Latine
  • Piazza Re di Roma
  • Piazza Santa Maria Ausiliatrice
  • Villa Lazzaroni
  • Largo Padre Leonardo Bello
  • Largo Tacchi Venturi
  • Via dei Levi
  • Studi di Cinecittà
  • Via Petrocelli (Parco dei Tricicli)

LA SPESA A CASA

Ci stiamo dando da fare in ogni modo per sostenere le persone e le attività produttive in difficoltà, anche andando in giro a scovare progetti a loro dedicati. E tra questi, grazie alla mia collega consigliera di maggioranza Maura Alabiso, ne abbiamo trovato uno che il Municipio VII ha immediatamente patrocinato, ritenendolo utile ed efficace in questo momento di pesante crisi economica.
Stiamo parlando di https://consegnaacasa.org/home-roma-7/

Continua a leggere “LA SPESA A CASA”

Nove

L'immagine può contenere: una o più persone e persone in piedi

Questa mattina, in un’operazione coordinata tra il Municipio VII (per la parte economica, tecnica e amministrativa), la Prefettura, il Commissariato Romanina, la Compagnia Carabinieri di Castelgandolfo con la Tenenza di Ciampino, la Polizia Locale e l’Ufficio Gabinetto del Sindaco, sono partite le demolizioni in via Fratelli Marchetti Longhi (Gregna Sant’Andrea) di immobili di proprietà della famiglia Casamonica.

Lo consideriamo un ennesimo segno forte a favore della legalità praticata sul territorio, evidentemente possibile anche grazie alla scelta del nostro gruppo di maggioranza 5 Stelle di non privare di un governo questo Municipio.

Ringraziamo il Presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra per la sua onestà intellettuale e per i meriti dati al Municipio 7.

Mandrione

Traffico e voragini

https://gallery.mailchimp.com/32511825acf35bcc9a23eddb8/images/de225aa6-0369-4f2b-bd0f-dfed78cb6cf2.png

Era febbraio 2018 quando alcuni membri del Comitato di Quartiere Casilina Vecchia / Mandrione (CdQ) hanno aderito all’iniziativa dell’Associazione Salvaiciclisti di Roma, iniziando a monitorare il biossido di azoto nell’aria tra Via del Mandrione, via Casilina Vecchia e Vicolo del Mandrione rilevando dati per un mese. Se volete sapere i risultati leggete l’articolo QUI. Come amministrazione del municipio VII la nostra risposta è stata quella di cominciare a ragionare con il territorio di sicurezza stradale, mobilità sostenibile e intermodalit (le ciclabili del Municipio VII con questa consigliatura sono passate da 6 a quasi 40 km interconnesi).

Le immagini nelle foto sono state tratte da un cortometraggio del CdQ. Raccontano chiaramente quale sia il disagio introdotto dal traffico su una strada che dovrebbe essere di viabilità locale ad uso dei residenti. Dico questo perchè la settimana scorsa, nella Commissione Permanente Capitolina Lavori Publici (convocata per il 17/09/2020 con Prot.n° RQ/15216 dell’11/09/2020), dove si parlava della imminente soluzione del problema delle cavità formatesi in un tratto di Via del Mandrione, ho sentito consiglieri capitolini di lungo corso sperare in una pronta messa in sicurezza delle cavità medesime e quindi la riapertura dell’importante collegamento tra Appia e Casilina (leggi Via del Mandrione).

E il territorio ? In quella commisione ero presente ed ho sommessamente ricordato che la pronta riapertura dell’importante arteria, se da una parte andrebbe a favore del traffico di attraversamento, dall’altra andrebbe a totale detrimento della salute e del benessere degli abitanti, della fruibilità del quartiere e di quel territorio. Perchè il territorio c’è ed è anche molto attivo come potete vedere dai post sul sito del C.d.Q. Abbiamo scuole di danza, di musica, associazioni culturali, artigiani e attività commerciali che lo rendono un “borgo” vivo e attrattivo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è trafjam1.jpg

Con la Presidente Lozzi abbiamo incontrato più volte il territorio in commisioni, sul posto e negli eventi che hanno organizzato. Sappiamo quindi, come amministratori di questo Municipio, cosa serve cosa non serve e come deve essere realizzato per il territorio.

Le prime riunioni sulla gestione delle voragini (cavità) che percorrono parte di Via del Mandrione, sono state fatte presso il VII Municipio a Piazza di Cinecittà con tecnici di Banca d’Italia, Ferrovie, Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana, la nostra Direzione Tecnica, il Presidente della Commissione I e la Giunta Municipale. Parliamo di quasi tre anni fa quando “grazie” alla voragine Via del Mandrione è stata liberata. Come amministrazione del VII Municipio faremo del tutto affinchè le autorimesse a cielo aperto e le arterie di collegamento ad uso e consumo esclusivo del traffico automobilistico privato lascino spazio ad alternative sostenibili e rispettose del territorio.

Ah… non era Roma ?

Dopo circa 20 anni questa amministrazione pone fine a un regime di proprietà anomalo, rendendo possibile il completamento delle opere pubbliche previste dalla strumentazione urbanistica. LE AREE SARANNO PRESE IN CARICO DAL MUNICIPIO VII CHE FINALMENTE POTRà REALIZZARE LE OO.PP. richieste dal territorio.

Come è potuto succedere dovremmo chiederlo a quelli prima di noi. Fatto sta che nei perimetri dei Piani Particolareggiati di recupero urbanistico di Zona “O” n. 34 Gregna Osteria del Curato, n. 60 Romanina A-B e n. 35 Ponte Linari – Campo Romano, insistono alcune aree già occupate da viabilità di quartiere ovvero destinate a ulteriore viabilità, a parcheggi, verde e servizi, appartenenti al Demanio Collettivo del Comune di Frascati;

Da quando ci siamo insediati abbiamo messo mano al problema e, con l’ultima direttiva di Giunta municipale n° 26 del 18 maggio 2020, passato la palla al dipartimento Pianificazione ed Attuazione Urbanistica e quindi alla Commissione Permanente Urbanistica Capitolina che prioprio ieri (02/10/2020) ha espresso parere favorevole alle tre proposte di Deliberazione inerenti l’acquisizione al patrimonio di Roma Capitale delle aree in oggetto. Si tratta di aree di proprietà del Comune di Frascati ai confini con il Municipio VII e considerate ad uso civico, su cui sono state realizzate delle strade senza attendere la loro sdemanializzazione e acquisizione al patrimonio capitolino (n.d.r. da quelli competenti. Pensate se invece di strade si fossero costruite opere più complesse e il Comune di Frascati avesse deciso di non accettare la cessione delle aree).

Continua a leggere “Ah… non era Roma ?”